Aggiungere le tecnologie digitali al business retail significa poter ottenere quell’effetto moltiplicatore, proprio della trasformazione digitale, che fa parlare di Retail 4.0

Cos’è il Retail 4.0?

La base del Retail 4.0 è l’insieme delle tecnologie digitali di Information Technology e Operational Technology. Grazie a un eccezionale sviluppo degli strumenti iperconnessi, oggi ogni oggetto può essere dotato di elementi digitali con capacità di elaborazione e trasmissione di informazioni: identificazione, localizzazione, diagnosi di stato, capacità di interazione con l’ambiente circostante, che sia l’uomo o altri sistemi digitali.

L’uso intensivo di sensori, l’espansione di sistemi di comunicazione wireless e dei network, l’impiego di computer con una sempre maggiore potenza di calcolo a costi minori, la diffusione dell’Internet of Things (IoT o Web of Things) e la capacità di interconnettere un numero sempre più ampio di piattaforme e dispositivi, costituiscono il potenziale per trasformare in pratica la nuova rivoluzione digitale dei processi e dei prodotti.

Il risultato?

Un incremento delle vendite, della soddisfazione del cliente e una veste più attraente e contemporanea per i negozi fisici.

Un presidio più attento e capillare del punto vendita perché l’automazione delle informazioni libera tempo e risorse del personale, che può dedicarsi attività più redditizie.

Retail 4.0: verso un’esperienza d’acquisto senza confini

La digitalizzazione dei servizi in-store permette di proporre e realizzare un’esperienza d’acquisto senza confini.
L’elemento centrale è constatare quanto i comportamenti sono già cambiati. I clienti infatti non seguono più un percorso d’acquisto rettilineo, che inizia con l’esigenza di soddisfare un bisogno (desiderio di acquisto) e si conclude con l’acquisto di un bene o servizio. I clienti vivono piuttosto un percorso circolare continuo (attraverso canali online e offline), in cui ogni fase è legata alle altre e il viaggio non termina necessariamente con l’acquisto del prodotto.

È quello che gli americani chiamano customer journey. Un viaggio di durata variabile, fatto di tanti micro-momenti di progressiva consapevolezza all’acquisto del prodotto o servizio e di punti di contatto con l’azienda. Un percorso dove ha grande rilevanza anche la fase post-vendita: il cliente vedrà soddisfatte o disattese le aspettative sul prodotto/servizio e su queste baserà le decisioni future di acquisto.

esperienza d’acquisto retail 4.0

Multicanalità vs. Omnicanalità

I clienti non si limitano alla multicanalità, cioè a passare da un canale all’altro, ma grazie a tutto ciò che la tecnologia può offrire, vivono esperienze virtuali e in-store in soluzione continua a seconda dei desideri e delle esigenze (omnicanalità).

È quindi sul web, sulle applicazioni mobile, sui blog, nei video condivisi su Youtube, Facebook, Twitter, Instagram, WhatsApp e su molte altre piattaforme digitali, che oggi si vince la battaglia. L’esperienza di acquisto e vendita è sempre più basata su aspetti emozionali e sul qui e ora (link a instant marketing) rispetto ai più tradizionali aspetti puramente transazionali.

La scommessa è poter offrire a ogni cliente un’esperienza personalizzata. Ma quest’ambizione resta fuori portata, se non si investe nella trasformazione digitale del punto vendita.

Consapevolezza digitale per vincere la sfida del Retail 4.0

Per i retailer (commercianti e negozianti), la sfida per ottenere l’effetto moltiplicatore richiede profonda consapevolezza. Si tratta di adottare scelte strategiche avanzate anche dal punto di vista del contatto col cliente.

Integrare shopping virtuale e fisico, anche grazie al marketing di prossimità, diventa indispensabile per allargare la relazione con gli utenti. Per realizzare questi obiettivi complessi ma densi di promesse, bisogna sfruttare al meglio la convergenza degli strumenti digitali. Integrando dispositivi in-store ­– beacon, etichette elettroniche, con applicativi web, piattaforme digitali e social network, si potenziano notevolmente le capacità dell’azienda di operare scelte di marketing più attente in funzione dei bisogni del cliente.

Questi sistemi d’interazione con la clientela definiscono nuovi standard di usabilità e rispondono in tempo reale ai bisogni, inviando informazioni, messaggi o promozioni personalizzate e real-time per offrire un’esperienza di acquisto indimenticabile.

E tu come stai affrontando il passaggio verso il Retail 4.0?

Racconta la tua esperienza nei commenti all’articolo o contattaci per scoprire le nostre soluzioni su misura per il punto vendita.
Contattaci