Le moderne tecnologie danno nuova vita al settore della vendita al dettaglio. Le vendite del Retail stanno aumentando a un ritmo costante.
Uno dei fattori responsabili di questa crescita è l’aumento della digitalizzazione e della tecnologia. Con l’introduzione di tecnologie avanzate, diversi processi nel flusso di lavoro come l’acquisto, la gestione dell’inventario, il servizio clienti e la gestione della supply chain sono diventati automatici. Questo cambiamento sta dando vita a modelli di business innovativi, orientati al consumatore.
Vediamo nello specifico alcuni punti salienti di questo cambiamento.

1. Big Data

Nel mondo digitale di oggi, i dati vengono raccolti in ogni fase di una catena di approvvigionamento e in ogni reparto dell’industria retail e possono essere utilizzati per l’analisi e per la costruzione di efficaci strategie di vendita.

Le informazioni basate sui dati offrono un approccio informativo per capire le richieste dei consumatori identificando quali prodotti e servizi hanno una forte domanda e quali prodotti, viceversa, no. L’analisi dei big data consente alle aziende di esplorare le mutevoli tendenze del settore e le richieste dei consumatori di nicchia.

2. IoT industriale

L’IoT (Internet of Things) industriale è uno dei principali motori del Retail 4.0. Tramite i sensori IoT, i dispositivi possono interagire tra loro e fornire aggiornamenti in tempo reale. Essi possono essere installati per monitorare macchine e apparecchiature utilizzate per la gestione delle scorte, della produzione e dei trasporti e consentono inoltre la manutenzione predittiva delle apparecchiature, risparmiando le spese sostenute per i guasti.

La tecnologia IoT sta creando negozi “intelligenti” collegati a tag RFID, che aiutano a gestire i negozi in tempo reale, anche nella gestione dei rifornenti. I negozi possono anche installare scaffali intelligenti che, tramite le informazioni veicolate dai tag RFID, misurano il peso dei prodotti per monitorare la disponibilità degli stessi sui scaffali. Inoltre, i negozi al dettaglio possono implementare Beacon per avvisare i clienti su promozioni e sconti quando sono vicini a determinati prodotti. Infine essi possono consentire la prevenzione dai furti.

Infografica retail

3. Cloud computing

La trasparenza è un valore fondamentale per il Retail 4.0. Il cloud computing consente la condivisione di dati e documenti importanti su vari canali a seconda della necessità. Inoltre esso può essere un mezzo trasparente per tracciare lo stato esatto di spedizioni, stock-out e documenti digitali ricevuti ad esempio dai fornitori e dai corrieri. Gli sviluppatori migliorano costantemente il cloud computing per rendere la tecnologia più veloce e più sicura.

4. Produzione additiva

Le moderne tecnologie hanno sviluppato tecniche di produzione nuove e innovative per garantire processi di produzione efficienti ed economicamente convenienti. Tecniche di produzione additiva come la stampa 3D sono ampiamente utilizzate per la produzione di prototipi. Con essa i processi di produzione saranno semplificati per consentire la produzione su larga scala dei prodotti.

Con gli ulteriori sviluppi della tecnologia, la produzione di nuovi prodotti che soddisfino le esigenze dei clienti sarà più immediata. Inoltre, la produzione additiva può essere utilizzata anche in supporto alle tecniche di produzione tradizionali in caso di guasti alle apparecchiature.

5. Robotica

I robot sono già ampiamente utilizzati per le operazioni di produzione nelle fabbriche. Ma con l’introduzione del Retail 4.0, i robot hanno trovato applicazioni anche nel servizio clienti in-store, la gestione del magazzino e i servizi di consegna.

Essi possono infatti guidare i consumatori in varie sezioni del negozio, aiutando a trovare i prodotti richiesti. I clienti possono fare domande o digitarle utilizzando il touchscreen integrato e il robot risponde. Inoltre i robot eseguono anche il monitoraggio dell’inventario e possono  prelevare i prodotti e la merce dagli scaffali, tenere traccia delle tendenze di acquisto per aggiornare l’inventario, etc.

6. Realtà aumentata

Attualmente, la realtà aumentata viene utilizzata per numerose funzioni come la visualizzazione dei magazzino e l’invio di istruzioni.

I rivenditori online stanno lavorando su mobile apps che offrono ai consumatori la possibilità di “provare” i vestiti o di collocare i mobili per verificare se si adattano al loro design interno.

Tabella di marcia per l’adattamento al Retail 4.0

Il Retail 4.0 ha portato alla creazione di pratiche commerciali più efficienti e produttive con l’aiuto di tecnologie avanzate. Le aziende si stanno ora concentrando sulla creazione di modelli di business perfettamente integrati e basati sui dati. Tali modelli di business danno priorità alla trasparenza e alla comunicazione end-to-end per soddisfare le richieste dei consumatori e gestire gli inventari. Ma la pianificazione e l’implementazione di tali pratiche commerciali insieme all’utilizzo delle tecnologie necessarie è un compito complicato.

Le organizzazioni hanno bisogno quindi di approcciarsi in modo corretto al Retail 4.0 per ottenere la maggiore efficacia possibile. Innanitutto è essenziale assumere professionisti con competenze specifiche per aggiornare i sistemi esistenti ed integrare le nuove tecnologie. Occorre inoltre educare i propri dipendenti su ogni tecnologia utilizzata e far comprendere loro gli effetti di tali tecnologie sulla cultura del lavoro.

Clicca qui per leggere il testo originale in inglese a cui è ispirato l’articolo.